9 Eremita - Tarocchi Dominis

Vai ai contenuti

Menu principale:

9 Eremita

L’EREMITA – IX –
Influenza Neptune.
 
Simbolo della Prudenza personificazione della saggezza.
L’artigiano segreto dell’avvenire.
Il vecchio serpente sostegno del mondo, sorgente eterna fornitore di materia ed energia.
Esoterismo.
L’Anima ha bisogno della Prudenza per avanzare verso la luce.
 
Elementi iconografici classici e determinanti.
Un vecchio uomo avvolto in un mantello con una lanterna sollevata in mano avanza prudentemente con una canna in mano preceduto da un serpente attorcigliato su se stesso a formare un cerchio.
 
Il bastone e la lanterna evocano, in primo luogo, simbolicamente la Prudenza, virtù cardinale immediatamente collocata, nello svolgersi progressivo dell’avventura umana dei Tarocchi, dopo la virtù della Giustizia. Questa Virtù complementare alla Giustizia è la virtù del Maestro Segreto, guida dell’intelletto al fine di distinguere ciò che è giusto da ciò che non lo è, e di conseguenza per stabilire il giusto mezzo tra eccesso e diffetto.
È attributo del Maestro il bastone del pastore e del pellegrino perché la Prudenza avanza con umiltà, ma riconosce il terreno sicuro dove spingere i passi.
Il vecchio Adamo protegge e sostiene la lanterna simbolo dell’Anima preceduto dal serpente della rinascita, del rinnovamento ciclico. Il serpente è la più semplice espressione di un vertebrato in contrapposizione all’uomo ed evoca tutte le connotazioni sessuali, è ventre della terra, del mondo. Agisce con prudenza nel percorso labirintico.
Il dubbio sistematico che regna sull’uomo e il suo contrario, la certezza cieca, hanno bisogno della prudenza per evitare uno la paralisi e l’altro la rovina.
 
Numero 9:
Numero della pienezza della serie dell’unità. Moltiplicando un qualsiasi numero per 9 la somma delle cifre del risultato darà sempre 9 ed è perciò il simbolo del ritorno ciclico, della risurrezione e dell’immortalità.
Le nove muse simbolo della somma delle scienze e delle arti umane.
3 x 3 il cielo, la terra e gli inferi: la totalità dei tre mondi per tre volte, il 9 rappresenta l’universalità.
Nella mitologia greca è la misura della gestazione e simbolo della fine e dell’inizio.
Nella Divina Commedia di Dante troviamo nove cieli, nove cerchi angelici ed è il numero di Beatrice, ma troviamo simetricamente anche l’inferno diviso in nove cerchi.



Complementare a: – XVII – “La Stella”
La carità e la prudenza trovano insieme la realizzazione delle loro aspirazioni.
La prudente solitudine ricupera forza e vigore in compagnia della fiducia e della speranza e la luce interiore trova corrispondenza nella luce della Stella.
L’Amore ha la facoltà d’integrare tutte le Virtù, salvo, a volte, la Prudenza.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu